ARTE E CREATIVITA'

il gioco della mente e del corpo con la materia
per costruire
forme sempre nuove
e messaggi sempre diversi
per imparare
l'arte di vivere

domenica, dicembre 16, 2018

All'Archivio Centrale dello Stato a Roma la Mostra " COSTITUZIONE E DIRITTO DELLE GENTI"

21 dicembre 2018
In occasione del 70° anniversario della Costituzione italiana, 
ospita la mostra “Costituzione e diritto delle genti”.

 

Nella cornice di una preziosa esposizione documentaria, allestita nel monumentale atrio dell’Istituto, sarà eccezionalmente in mostra l’originale della Costituzione, eccelso esempio della scienza giuridica, eretta a baluardo della democrazia e della sovranità popolare contro qualsiasi forma di dittatura.

Per la prima volta nella storia della Repubblica italiana, saranno esposti, al fianco della legge fondamentale dello Stato, le ratifiche dei testi legislativi capisaldi del diritto delle genti: la Convenzione della Società delle nazioni, il trattato ONU del 1945, il trattato di Lisbona e il trattato di Roma.
In tale contesto sarà inaugurata l’opera “Al passo della Costituzione con il Terzo Paradiso”di Michelangelo Pistoletto realizzata in collaborazione con l’Archivio centrale.
L’installazione, frutto dell’ingegno del Maestro, unirà i due corpi di fabbrica che costituiscono la sede dell’Archivio attraverso la forma del Terzo Paradiso, creando non soltanto un mero transito tra due edifici, ma rappresentando concretamente il passaggio simbolico tra la memoria cartacea e quella digitale.

L’esterno dell’edificio sarà ulteriormente arricchito dall’opera realizzata da Bruno Ceccobelli, “Sole Italiano”, meridiana posta a rappresentare il punto di contatto tra il tempo della storia, le ombre, e il tempo cosmico, la luce, indicando il ricongiungimento tra la società e le sue istituzioni con la natura e l’ambiente.
Nello spazio espositivo interno sarà possibile ammirare altre opere dell’artista, unitamente alle creazioni di altri talenti contemporanei.

Nel corso della mostra si presenterà al pubblico l’Archivio digitale dello Stato italiano (ADSI), struttura finalmente realizzata al fine di tutelare il patrimonio digitale delle pubbliche amministrazioni e affrontare il difficile passaggio della memoria registrata su carta a quella su supporto informatico.

                              

Una postazione informativa sarà poi dedicata al volume “Nuove fonti per la storia d’Italia” (Ed. De Luca) che racconta delle nuove straordinarie acquisizioni documentarie dell’Istituto, fondamentali per la comprensione e la scrittura della storia della cosiddetta prima Repubblica.
All’interno del percorso, i visitatori potranno interagire con gli archivisti di Stato che saranno disponibili a fornire informazioni e a rispondere a quesiti inerenti le attività e le iniziative future dell’Istituto.

9.45 Michelangelo Pistoletto incontra le scuole e i visitatori (sala conferenze) 

10.00 apertura dei punti informativi (atrio)

10.30 performance IC Leonardo da Vinci(scalinata)

11.00 inaugurazione del "Passo della Costituzione" di Michelangelo Pistoletto (esterno)

11.30 presentazione del nuovo servizio Archivio digitale dello Stato italiano (sala ADSI al piano terra)
11.45 intervento di Paolo Maddalena, Vice Presidente emerito della Corte costituzionale, sul diritto delle genti (atrio)

12.15 inaugurazione del "Sole italiano", alla presenza dell’autore Bruno Ceccobelli (porticato laterale)

12.30 apertura della mostra (aula magna)


                                   

                                           ARCHIVIO CENTRALE DELLO STATO


giovedì, ottobre 04, 2018

ORCHIDEE

Risultati immagini per orchidea blu
Un'antica leggenda dell'Epiro racconta di un fanciullo bellissimo che si chiamava Orchide al quale erano spuntati due seni femminili. 
Risultati immagini per orchidea

Orchide mano mano che cresceva pur essendo un maschio, assumeva le sembianze femminili diventando sinuoso e delicato. Per questo motivo era evitato sia dalle femmine che dai maschi trovandolo molto diverso da loro. 

Risultati immagini per orchidea blu

La sua ambiguità fisica si ripercuoteva anche nel suo carattere alle volte timido e schivo e altre volte aggressivo e lussurioso. Un giorno disperato si gettò da una rupe e morì. 

Risultati immagini per orchidea

Improvvisamente nel luogo della sua morte iniziarono a spuntare tantissimi fiori, tutti diversi tra loro ma allo stesso tempo simili nella loro grande sensualità.
Questi fiori furono chiamati orchidee dallo sventurato Orchide. 

Risultati immagini per orchidea

Per questo motivo gli efébi ateniesi (un efébo era giovinetto che si affacciava alla maturità ma non ancora uomo) vestiti di bianco cantavano le lodi agli dei con in testa una corona di orchidee.

Risultati immagini per orchidea

L'orchidea è anche stata da sempre considerata una pianta capace di allontanare le influenze nefaste e in particolare la sterilità tanto è vero che nel Medioevo si usava per fare filtri d'amore.

Risultati immagini per orchidea

I greci chiamavano l'orchidea kosmosandalon «sandalo del mondo» per via di alcune specie che hanno il labello rigonfio che rassomiglia a una scarpa.
In ogni caso l'orchidea ha ispirato anche il simbolo dell'armonia e della perfezione spirituale come il corpo di Orchide che al di là dell'essere uomo o donna era comunque bellissimo in quanto l'armonia e la bellezza vanno al di là di ciò che la vista può suggerire.

Risultati immagini per orchidea

Al via la GALLERIA DELL'EROS di Piero Montana

L'immagine può contenere: testo


L'immagine può contenere: testo